Membro CVS Membro CVS | 03.11.2010

In unione di pensiero con i nostri fratelli d’Oriente

Appello di mons. Pier Giacomo Grampa dopo il cruento attentato del 31 ottobre 2010 nella cattedrale Sayidat al-Najat di Baghdad, Iraq

Benché impegnato nelle celebrazioni per la festa di Tutti i Santi e la commemorazione dei fedeli defunti non posso lasciar mancare il mio grido di dolore a nome di tutta la nostra Chiesa per il massacro di cristiani a Baghdad.

Voglio esprimere la mia fraterna solidarietà al Vescovo, ai presbiteri e ai fedeli di quella chiesa sorella, dire tutto il mio sdegno ed orrore per tanta inutile e selvaggia crudeltà contro cittadini inermi e pacifici, raccolti per un atto di culto. Chiedo ai musulmani presenti tra noi di alzare la loro voce per condannare simili follie e di intervenire presso le loro Autorità religiose e politiche perché si distanzino da simili gesti inconsulti.

Invito tutti a pregare e a sostenere con la solidarietà concreta queste chiese martiri della fede. Non cediamo alla tentazione della rivalsa e della ritorsione e non perdiamo la speranza che l’amore possa essere più forte dell’odio, la pace vincere sulla violenza.

Pier Giacomo Grampa
Messaggio pubblicato il 2 novembre 2010 nel Giornale del Popolo, quotidiano della Svizzera italiana.