SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 07.12.2017

Assemblée de la Conférence des évêques suisses (CES) à Engelberg



Giustizia e Pace | 01.12.2017

Commissione nazionale Giustizia e Pace, Servizio dei gesuiti per i rifugiati Svizzera (JRS), Comunità di SantʼEgidio Svizzera



22.11.2017

Réponse des Eglise reconnues de droit public (FEPS-CES-RKZ-CKK) à la procédure de consultation concernant le Projet fiscal 17


Tutti i documenti

Oberst Graf überreicht dem neuen Kaplan einen Stein aus der Hl. Pforte des Petersdoms

Curia romana | Comunicato stampa | 12.12.2015

Nomina del Cappellano della Guardia Svizzera Pontificia

Il Comandante della Guardia Svizzera Pontificia ha comunicato il 12 dicembre la nomina da parte del Santo Padre, papa Francesco, di don Thomas Widmer quale nuovo Cappellano

Il futuro Cappellano, nato il 18 luglio 1984, è una personalità nota nell’ambito della Guardia. Thomas Widmer è cresciuto a Bonstetten, nella campagna zurighese. Ordinato presbitero, è stato incardinato nella Dio-cesi di Coira. Durante i suoi studi a Roma, ha soggiornato al Collegio di Santa Maria della Pietà in Camposanto dei Teutonici, a qualche passo dal quartiere della Guardia. Così, in più occasioni, ha celebrato la messa nella cappella della Guardia Svizzera.

Il nuovo Cappellano ha studiato filosofia e teologia alla Pontificia Università della Santa Croce, a Roma. Il 27 novembre 2010 è stato ordinato presbitero dal Vescovo di Coira, mons. Vitus Huonder. Quale vicario della Parrocchia cattolica Maria Lourdes a Zürich-Seebach, Thomas Widmer è stato attivo in diversi ambiti, tra cui l’accompagnamento alla fede, l’inserimento dei giovani, la liturgia e l’insegnamento della religione. Nel 2015 Thomas Widmer ha ottenuto la licenza di ecclesiologia presso la Pontificia Università del Laterano a Roma.  Don Thomas Widmer assumerà le sue funzioni di Cappellano della Guardia Svizzera Pontificia il 1° gennaio 2016.

Sergent Urs Breitenmoser, Garde Suisse Pontificale