SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 07.12.2017

Assemblée de la Conférence des évêques suisses (CES) à Engelberg



Giustizia e Pace | 01.12.2017

Commissione nazionale Giustizia e Pace, Servizio dei gesuiti per i rifugiati Svizzera (JRS), Comunità di SantʼEgidio Svizzera



22.11.2017

Réponse des Eglise reconnues de droit public (FEPS-CES-RKZ-CKK) à la procédure de consultation concernant le Projet fiscal 17


Tutti i documenti

SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | Comunicato stampa | 26.05.2015

Vocazione e missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo

Giornata di studio in comune dei presidenti delle Conferenze episcopali di Francia Germania Svizzera

Il 25 maggio scorso, su invito dei tre presidenti delle Conferenze episcopali di Svizzera, Francia e Germania, vescovi delle tre Conferenze – tra i quali diversi padri sinodali –, professori di teologia, collaboratori della Curia romana e giornalisti si sono incontrati per una giornata di studio, presso la Pontificia Università Gregoriana a Roma. Questa iniziativa è un prolungamento dell’incontro annuale delle tre presidenze delle Conferenze episcopali, che nel 2015 ha avuto luogo a Marsiglia, in gennaio.

Downloads

Documentazione (920.07 kB)


I 50 partecipanti hanno dibattuto sui temi del sinodo dell’ottobre prossimo: «Vocazione e missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo». L’auspicio dei tre presidenti era di arricchire la riflessione sui fondamenti biblici e teologici di questi temi, e di precisare le problematiche al cuore dei dibattiti attuali sul matrimonio e la famiglia.

La prima parte della giornata è stata consacrata all’interpretazione biblica cattolica dei detti di Gesù sul divorzio: come comprendere le parole di Gesù in se stesse e nel contesto globale dell’annuncio del Regno di Dio e della Tradizione della Chiesa? Secondo la costituzione Dei Verbum del Concilio Vaticano II (no. 8), la comprensione cristiana della Tradizione si sviluppa nella storia, sulla base del discernimento delle realtà spirituali da parte dei fedeli e attraverso l’insegnamento del Magistero.

Nella seconda metà della giornata si sono prese in considerazione le coordinate di una teologia dell’amore, che possa riflettere sulla sessualità come linguaggio d amore e dono prezioso di Dio. Questa teologia è in attesa di nuove proposte che possano annodare un dialogo intenso tra la teologia morale tradizionale e i migliori apporti dell’antropologia contemporanea e delle scienze umane.

Infine una terza parte dei lavori si è concentrata su una prospettiva di teologia narrativa, che possa illuminare le particolarità della biografia degli individui come storia di grazia. Nel contesto sociale pluralista e complesso delle nostre società, la persona è confrontata ininterrottamente con difficoltà crescenti nella edificazione responsabile della propria vita. Il distanziamento dalle eredità tradizionali rende questa edificazione ancora più delicata. I progetti personali e i dettami della propria coscienza giocano un ruolo molto più importante. Tutto questo ha un impatto molto forte sulla comprensione morale della vita e costituisce pure una grande sfida per la pastorale coniugale e familiare.

Tutte le relazioni e dibattiti hanno evidenziato la diversità degli approcci attuali a proposito della teologia del matrimonio e della famiglia. Questa giornata di studio ha tuttavia mostrato che il dibattito teologico sul futuro del matrimonio e della famiglia è necessario e ricco di promesse.

Roma, 25 maggio 2015