SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 31.07.2017

Videomessaggio per il 1° agosto per l’inizio del pellegrinaggio a Flüeli Ranft


SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 05.07.2017

Sinodo dei giovani 2018



SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 28.06.2017

Conférence des évêques suisses CES - Fédération des Églises protestantes de Suisse FEPS - Conférence des Églises réformées de Suisse romande CER - Église catholique-chrétienne de Suisse ECS


SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 01.06.2017

Assemblée de la Conférence des évêques suisses (CES) à Einsiedeln


Tutti i documenti

Comunicato stampa | 13.12.2007

Avversare un’islamofobia latente per mezzo di un dialogo sincero

Nella sua ultima seduta, il Consiglio svizzero delle religioni (SCR), ormai completato nei suoi ranghi da tre esperti, ha discusso il rapporto della propria delegazione, concernente l’incontro con Ömür Orhun, ambasciatore dell’OSCE per la lotta contro l’intolleranza e la discriminazione verso i musulmani. Secondo il SCR un’islamofobia latente deve essere avversata per mezzo di un dialogo sincero.

Su invito del DFAE e del DFI, ha avuto luogo il 12 novembre 2007 un incontro con l’ambasciatore Ömür Orhun ed una delegazione del SCR. Nel suo intrattenimento con l’inviato personale del presidente dell’Organiz-zazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) per la lotta contro l’intolleranza e la discriminazione nei confronti dei musulmani, il SCR ha menzionato diversi progetti delle Chiese e delle comunità religiose con lo scopo di rinforzare la comprensione reciproca tra i cristiani, ebrei e musulmani in Svizzera. Il SCR si oppone alla concezione secondo la quale ci sarebbe una repressione generale verso i musulmani ma intende tuttavia lottare contro l’islamofobia latente che esiste nella mente di molte persone. Per questo, il SCR si aspetta da tutte le comunità pazienza, sincerità e apertura al dialogo.

Il SCR ha deciso di assumersi il patrocinio della partita interreligiosa di calcio prevista nel quadro del progetto Chiesa ’08. La formazione di una squadra interreligiosa di calcio deve sottolineare la volontà delle Chiese e delle comunità religiose di comprendere la propria azione come una collaborazione e non come un conflitto.

Il SCR ha, inoltre, salutato tra gli altri tre esperti, designati quali nuovi membri del Consiglio: Halide Hatipoglu per la comunità religiosa musulmana, dr. Esther Starobinsky per la comunità religiosa ebraica e Gudula Metzel per le Chiese cristiane. Il SCR conta ormai, complessivamente, 9 membri.

Il SCR, fondato il 15 maggio 2006, si compone di personalità dirigenti della CVS, della FCPS, della Chiesa cattolico–cristiana in Svizzera, della Federazione svizzera delle comunità israelite (FSCI) e delle organizzazion islamiche in Svizzera. Il Consiglio intende contribuire a stabilire la fiducia tra le comunità religiose e a promuovere la pace religiosa. Il SCR è attualmente presieduto dal pastore Thomas Wipf, presidente del Consiglio della FCPS.

Berna, 13 dicembre 2007

Markus Sahli, segretario del SCR