21.06.2018

Les journées d’étude pour le renouveau théologique et sociétal ont lieu pour la 5ème fois à Fribourg.


SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 07.06.2018


SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 29.03.2018

Centre d’Études pour la Foi et la Société CEFS, Institut d’Études Œcuméniques ISO de l’Université de Fribourg Conférence des évêques suisses CES Fédération des Églises protestantes de Suisse FEPS



SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 09.03.2018

La 319ª assemblea ordinaria della CVS si è svolta dal 5 al 7 marzo al Centro Saint-François di Delémont e a Basilea.


Tutti i documenti

Impression de visite au  Centre d'enregistrement et de procédure, Bâle-Photo Drilona Shehu@CES 20180903

SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | Comunicato stampa | 09.03.2018

«Solo questa apertura mi permette di abolire le frontiere linguistiche»

La 319ª assemblea ordinaria della CVS si è svolta dal 5 al 7 marzo al Centro Saint-François di Delémont e a Basilea.

Visita del Papa il 21 giugno a Ginevra

Monsignor Edward Gullickson, Nunzio apostolico della Svizzera, ha confermato alla CVS, in occasione della sua tradizionale visita, che egli attende nelle prossime settimane una delegazione di Roma, incaricata di preparare il programma della visita di Papa Francesco il 21 giugno a Ginevra. I membri della CVS si rallegrano per questa visita e soprattutto per il fatto che il Papa celebrerà una messa.

L’Ospedale pediatrico di Betlemme

L’Ospedale pediatrico di Betlemme è ben conosciuto grazie alla tradizionale colletta di Natale. La CVS ha invitato a Delémont la direttrice di «Aiuto Bambini Betlemme», signora Sybille Oetliker, per informarsi riguardo alla situazione attuale di questo ospedale. Si tratta del più grande e più importante ospedale pediatrico in Cisgiordania: il Caritas Baby Hospital prodiga ogni anno 45'000 trattamenti ambulatoriali e 4'600 trattamenti ospedalieri a bambini malati, indipendentemente dall’origine, dal sesso e dalla religione. La direttrice ha espresso la riconoscenza del personale e dei pazienti per gli stretti legami con la Chiesa cattolica in Svizzera, il cui sostegno facilita il lavoro quo-tidiano sul posto. Sybille Oetliker ha pure reso attenti alle grandi sfide future come, ad esempio, l’aumento dei costi della salute, la dinamica nel sistema sanitario palestinese, le nuove forme di malattia e l’instabilità politica ed economica della Palestina. L’ospedale pediatrico di Betlemme è l’opera svizzera di aiuto più importante in Palestina sin dalla fondazione nel 1952.

Consiglio delle donne: femminilizzazione della Chiesa?

Sulla base di diverse domande che la CVS aveva posto nel 2015 al Consiglio delle donne di fronte alla situazione attuale a quel momento, quest’ultimo ha elaborato un documento di lavoro “Femminilizzazione della Chiesa?”. La CVS ha accolto una delegazione del Consiglio delle donne per la presentazione del documento. Secondo Marlies Höchli-John, Bettina Gruber Haberditz ed Eva Baumann-Neuhaus, il termine «femminilizzazione» non è appropriato per analizzare dei cambiamenti sociali. La «femminilizzazione percepita» è più importante del numero effettivo delle donne che lavorano nella Chiesa. Il Consiglio delle donne ha pure formulato diverse raccomandazioni, suscettibili di favorire la coesistenza degli uomini e delle donne nella Chiesa. La CVS ha espresso la sua riconoscenza per la discussione aperta e tratterà le raccomandazioni del Consiglio delle donne in occasione della sua prossima assemblea ordinaria.

Incontro presinodale e Sinodo 2018 dei vescovi

Tre giovani rappresentanti della Svizzera prenderanno parte all’incontro presinodale del 19-24 marzo 2018 a Roma. Saranno:  Medea Sarbach che la CVS ha scelto come sua unica delegata in occasione dell’assemblea ordinaria del 4-6 dicembre 2017; Jonas Feldmann (Zug) e Sandro Bucher (Lucerna). Questi ultimi due sono invitati, secondo l’auspicio del Pontificio Consiglio della Cultura, per rappresentare i giovani “critici/lontani dalla Chiesa” dell’area germanofona. I membri della CVS augurano a tutti e tre un buon soggiorno e li ringraziano per aver accettato di condividere le loro esperienze e i loro punti di vista con altri giovani per la Chiesa.

 La CVS ha eletto il suo delegato per il Sinodo sulla gioventù e un suo sostituto. I nomi saranno tuttavia comunicati solo dopo la loro conferma da parte del Vaticano. Il nuovo responsabile della gioventù in seno alla CVS per tutte le regioni linguistiche è mons. Alain de Raemy, avendo mons. Marian Eleganti lasciato questo compito per dedicarsi ad altri incarichi. La CVS ringrazia mons. Marian Eleganti per tutti i suoi anni di impegno in favore della pastorale della gioventù.

Mese missionario straordinario nell’ottobre 2019

Papa Francesco ha invitato la Chiesa universale a celebrare un Mese missionario straordinario nell’ottobre 2019. Al centro di questa iniziativa si trovano la preghiera, la testimonianza e la riflessione sull’importanza capitale della missio ad gentes. Il Papa cita quattro dimensioni che devono guidare la preparazione e la conduzione di questo Mese missionario straordinario nell’ottobre 2019, affinché si possa sopprimere il divario esistente tra la pastorale ordinaria e la missione: l’incontro personale con Cristo, la testimonianza, il lavoro di formazione e l’azione caritativa nella missione sotto forma di aiuto materiale. La CVS costituirà un gruppo di lavoro, incaricato di preparare il Mese missionario straordinario nell’ottobre 2019, di cui farà parte mons. Jean-Marie Lovey.

Visita della cappellania ecumenica per i richiedenti l’asilo (OESA) e del Centro di registrazione e di procedura di Basilea

Sr. Susy Mugnes, Roland Luzi e Astrid Geistert della cappellania ecumenica per i richiedenti l’asilo a Basilea hanno dato alla CVS una prospettiva sul loro intenso lavoro di accompagnamento. Il servizio è finanziato interamente dalle Chiese e da offerte. Cappellani accreditati dalla Segreteria di Stato delle migrazioni, essi hanno accesso diretto ai richiedenti l’asilo del Centro di registrazione e di procedura di Basilea; inoltre propongono, nei propri spazi, numerose attività di consulenza e di incontro per adulti, giovani e bambini. I cappellani si vedono confrontati senza interruzione con nuove difficoltà nell’accompagnamento dei richiedenti l’asilo che attendono talvolta per anni la decisione sulla loro domanda. Le sfide sono quotidiane per i cappellani, di fronte all’inquietudine per i membri delle proprie famiglie, per le barriere linguistiche, le malattie e il vissuto personale. Sr. Mugnes riassume il suo lavoro nel seguente modo: «Mi sforzo di reinventare ogni giorno l’incontro con i richiedenti, con un occhio nuovo e un cuore aperto. È fin troppo facile non vedere qualcosa di decisivo. Solo questa apertura mi permette di abolire le barriere linguistiche». Le spiegazioni di Robert Lang, capo del Centro di registrazione e di procedura, e la visita del centro hanno fornito ai membri della CVS preziosi impulsi e hanno permesso di misurare la complessità di questo tema per lo Stato.

Nomine

La CVS ha proceduto alle seguenti nomine:

  • Commissione pastorale: P. Anton Kurmann SJ, procuratore delle missioni dei Gesuiti svizzeri e presidente del consiglio della Fondazione Internazionale Gesuiti; don Jean Glasson, vicario episcopale del canton Friborgo, quale delegato della Conferenza degli Ordinari della Svizzera romanda (COR).
  • Commissione vescovi-preti: P. Pascal Marquard OFMConv, vicario episcopale per la parte francofona del canton Friborgo; don Jean-Marie Oberson di La Chaux-de-Fonds.
  • Commissione Giustizia e Pace: Prof. Dr Peter Kirchschläger, professore ordinario di etica teologica e direttore dell’Istituto di etica sociale ISE alla facoltà di teologia dell’Università di Lucerna.
  • Tribunale interdiocesano svizzero: Niklaus Herzog (finora difensore del vincolo) al posto di giudice.
  • International Catholic Migration Commission (ICMC): Prof. Dr Patrick Renz, direttore nazionale di migratio.

Dimissioni della segretaria della Commissione di bioetica

Doris Rey-Meier, segretaria della Commissione di bioetica della CVS, lascerà il segretariato generale della CVS alla fine di luglio 2018 per potersi dedicare interamente alla sua tesi. Doris Rey-Meier ha lavorato per la Commissione di bioetica per cinque anni e ha dato un contributo prezioso per il suo sviluppo. La CVS esprime rincrescimento per la sua partenza e la ringrazia per tutto ciò che ha fatto; le augura un pieno successo nel prosieguo del suo corso di studi.

 

Friborgo, 9 marzo 2018

 

---------------------------------

Conferenza dei vescovi svizzeri
Encarnación Berger-Lobato

Responsabile marketing e comunicazione
Rue des Alpes 6, case postale 278
1701 Fribourg
Tél. +41 26 510 15 15, Portable +41 79 552 04 40
www.eveques.ch