SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 21.05.2017

Inauguration du pavillon suisse « Prophezey » à l’exposition universelle de la Réforme à Wittenberg


Membro CVS Membro CVS | 30.01.2017

Messaggio dei Vescovi per la Domenica del malato 5 marzo 2017


19.01.2017

Coordinamento Terra Santa 2017 – Comunicato finale


Santo Padre Santo Padre | 21.12.2016

La nonviolenza: stile di una politica per la pace


Tutti i documenti

Pfarrkirche in Marly (Foto: Bernard Bovigny)

SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | Comunicato stampa | 03.11.2015

«La collaborazione tra presbiteri, diaconi e operatori/operatrici pastorali nell’ambito della celebrazione eucaristica»

Lettera pastorale destinata agli operatori pastorali (lettera d'accompagnamento)

Sappiamo tutti che la Chiesa e il suo modo di essere non sono sempre facili da capire per i contemporanei. Tale difficoltà tocca pure i sacerdoti, diaconi e laici impegnati nella pastorale, senza i quali peraltro la vita della Chiesa sarebbe inconcepibile. La difficoltà degli operatori pastorali non sta solo nel fatto che certe realtà sono difficili da cogliere, ma anche difficili da comunicare: la Pfarrei-Initiative esprime tale situazione.

E' certo che la Chiesa nel suo insieme cerca di capire sempre meglio ciò che il Signore si aspetta da lei nei numerosi ambiti coinvolti dai rapidi mutamenti della società. Non si tratta solo del modo con cui affrontare una determinata situazione, ma del discernimento che il Signore si aspetta da noi. La risposta a tale questione è guidata dalla fede, e ciò che scaturisce dalla fede deve apparire con chiarezza nell'azione pastorale. La nostra attività pastorale è uno specchio della nostra fede.

Un elemento di spicco della fede cristiana è la natura sacramentale della Chiesa: nei Sacramenti, Cristo edifica il suo Corpo che è la Chiesa. La relazione pastorale tra sacerdoti e laici, sullo sfondo della natura sacramentale della Chiesa, risulta talvolta incompresa. Il papa stesso l'ha fatto notare ai vescovi svizzeri durante la visita ad limina dello scorso mese di dicembre. Scriviamo quindi una lettera agli operatori pastorali del nostro Paese su questa questione, per favorire un'attività pastorale colma della gioia della fede e dell'unità in quel reciproco amore che ci viene dallo Spirito Santo.

 

Friburgo, 30 ottobre 2015

I Vescovi svizzeri