SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 23.06.2020

Sortie de la situation extraordinaire et retour à la situation particulière (Abrogation du 22 juin 2020; sont toujours à respecter les concepts de protection des diocèses et des abbayes territoriales)





Tutti i documenti

SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 07.05.2020

Appello del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso alle Religioni per una giornata di preghiera comune il 14 maggio 2020

Giornata di preghiera per l’umanità

 

Cari amici credenti e fratelli e sorelle in umanità,

 
Il nostro mondo si trova di fronte a un grande pericolo che minaccia le vite di milioni di persone a causa della diffusione della pandemia del coronavirus (COVID-19). Riaffermando il ruolo della medicina e della ricerca scientifica nel combattere la pandemia, non dobbiamo dimenticare di cercare rifugio in Dio di fronte a questa grave crisi. Perciò vogliamo invitare tutti i popoli del mondo a pregare ciascuno secondo le proprie convinzioni religiose, osservare il digiuno e compiere opere buone, per far cessare la pandemia. Ciascuno di noi, dovunque si trovi, e secondo gli insegnamenti delle rispettive tradizioni di fede e filosofie, cerchi l’aiuto divino per il soccorso nostro e del mondo intero da questa catastrofe, per ispirare gli scienziati nel trovare una cura per il virus e salvare il mondo intero dalle ripercussioni di questa grave pandemia nei campi della salute, dell’economia e sull’umanità.

 
In attuazione degli obiettivi del Documento sulla Fratellanza Umana, l’Alto Comitato per la Fratellanza Umana propone di celebrare giovedì 14 maggio 2020 una Giornata mondiale di preghiera, digiuno e opere di carità per rispondere insieme a questa chiamata, invocando Dio Onnipotente per salvare il mondo, aiutandoci a superare la pandemia, per restituire sicurezza, stabilità, salute e prosperità cosicché, cessata questa crisi pandemica, la nostra Terra possa essere meglio di prima un posto accogliente per l’umanità e la fratellanza umana.

 
(Testo adattato dal Comunicato dell’Alto Comitato per la Fratellanza Umana)