Rinuncia del Papa Benedetto XVI°

SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | Comunicato stampa | 11.02.2013

La Conferenza dei vescovi svizzeri ringrazia il Papa Benedetto XVI° per il suo pontificato

La rinuncia del Papa Benedetto XVI° ha sorpreso tutta la Chiesa cattolica in Svizzera. Essa costituisce un atto sovrano che esprime umiltà e grande senso delle responsabilità. Tramite la rinuncia, il Papa concluderà il suo pontificato il 28 febbraio prossimo.

Il Santo Padre ritiene che il "mondo di oggi è soggetto a rapidi mutamenti e agitato da questioni di grande rilevanza per la vita della fede". Per "governare la barca di san Pietro e annunciare il Vangelo, è necessario anche il vigore sia del corpo, sia dell’animo, vigore che, negli ultimi mesi, in me è diminuito in modo tale da dover riconoscere la mia incapacità di amministrare bene il ministero a me affidato", prosegue il Papa nella sua dichiarazione.

I Vescovi svizzeri ringraziano il Papa a nome proprio e di tutti i cattolici della Svizzera per il suo infaticabile impegno come "Servo dei Servi di Dio" per il bene degli uomini e donne del nostro tempo. Che i numerosi impulsi che hanno contrassegnato il suo pontificato continuino a portare numerosi frutti e benedizione. I Vescovi invitano i fedeli a pregare per il futuro personale del Santo Padre e perché lo Spirito Santo illumini coloro che saranno chiamati a eleggere il successore di Pietro.

Msgr. Markus Büchel
Presidente della Conferenza dei vescovi svizzeri