SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 08.09.2017

Assemblée de la Conférence des évêques suisses (CES) à St. Niklausen


SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 06.09.2017

5e session de discussions entre l’Organisation pour la culture et les relations de l’Islam et la Commission pour le Dialogue avec les Musulmans de la Conférence des évêques suisses du 26 au 31 août 2017 en Iran.


Giustizia e Pace | 01.09.2017

La Commissione nazionale Giustizia e Pace motiva il suo SIʼ alla riforma della previdenza vecchiaia 2020 dal profilo dell'etica sociale


SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 31.07.2017

Videomessaggio per il 1° agosto per l’inizio del pellegrinaggio a Flüeli Ranft


Tutti i documenti

SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | Comunicato stampa | 27.02.2008

Presentazione del Pellegrinaggio in Terra Santa

Gli Israeliani, i Palestinesi ed i popoli del Medio Oriente vivono in una situazione ancora oggi traumatizzante. L’impegno dei cattolici svizzeri per sostenere i cristiani di Terra Santa è più importante che mai. La CVS condivide la profonda preoccupazione di molti sulla situazione in Medio Oriente. Intraprenderà dal 1° al 7 marzo un pellegrinaggio in Terra Santa per testimoniare la sua solidarietà con la Chiesa locale ed il suo sostegno alla ricerca di una giusta pace. La CVS invita da subito i cristiani in Svizzera a seguire i vescovi come pellegrini, il più possibile numerosi, per visitare i Luoghi Santi e le comunità cristiane in Terra Santa.

La situazione difficile ha causato un’emigrazione crescente dei cristiani di Terra Santa. “La regione non deve divenire un sito archeologico senza vita ecclesiale”, ha avvertito il Papa Benedetto XVI in occasione della visita ad limina a Roma dei vescovi del Vicino Oriente.

La presenza dei cristiani gioca un ruolo mediatore ed è indispensabile per la pace. Il loro numero si riduce, ma essi fanno parte integrante della popolazione di Israele e dei territori palestinesi. La sicurezza e l’uguaglianza dei diritti devono essere loro garantiti e i loro diritti religiosi devono essere ancorati alla legge.

Il pellegrinaggio porterà i vescovi svizzeri nel paese di origine del cristianesimo e avrà come prima tappa Betlemme, poi Gerusalemme e infine la Galilea. Oltre alla visita dei Luoghi Santi, sono previsti numerosi incontri. Tra l’altro, i vescovi svizzeri si recheranno al “Caritas Baby Hospital”, incontreranno i cristiani del luogo ed il patriarca latino di Gerusalemme, visiteranno il memoriale di Yad Vashem.

Friborgo, 27 febbraio 2008

Per la Conferenza dei vescovi svizzeri
Walter Müller, incaricato per la comunicazione