Besuch des Diözesanzentrums Lugano

SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | Comunicato stampa | 05.12.2013

Nel segno della «Evangelii gaudium»

302ª Assemblea ordinaria della CVS a Lugano

La CVS ha tenuto la sua 302ª assemblea ordinaria dal 2 al 4 dicembre 2013 presso la Casa Santa Birgitta a Lugano.

I vescovi hanno salutato per la prima volta i due nuovi membri eletti della CVS: mons. Valerio Lazzeri, ordinato vescovo di Lugano il 7 dicembre, e mons. Alain de Raemy, ordinato l’11 gennaio 2014 quale vescovo ausiliare per la diocesi di Losanna, Ginevra e Friborgo. Dopo la loro ordinazione e la loro entrata in funzione, diventeranno membri della CVS. Nel frattempo i vescovi hanno preso congedo da mons. Pier Giacomo Grampa e da mons. Martin Werlen che lasciano la CVS. Mons. Markus Büchel ha espresso loro, a nome dei membri della CVS, la propria gratitudine per il lavoro importante e fruttuoso compiuto in seno alla Chiesa cattolica in Svizzera.

«Evangelii gaudium»

L’assemblea della CVS è stata marcata in modo significativo dall’esor-tazione apostolica “Evangelii gaudium”, che il papa Francesco ha trasmesso ai fedeli il 24 novembre. In un’omelia, mons. Pier Giacomo Grampa ha sottolineato la forza programmatica della lettera del papa. Un punto di vista condiviso dagli altri confratelli. Il papa sottolinea la sfida di un rinnovamento della Chiesa attraverso il Concilio Vaticano II compreso come l’apertura a una riforma permanente della Chiesa in fedeltà a Gesù Cristo.

Secondo le parole di papa Francesco: «Senza vita nuova e autentico spirito evangelico, senza “fedeltà della Chiesa alla propria vocazione”, qualsiasi nuova struttura si corrompe in poco tempo». E ancora: «La riforma delle strutture, che esige la conversione pastorale, si può intendere solo in questo senso: fare in modo che esse diventino tutte più missionarie, che la pastorale ordinaria in tutte le sue istanze sia più espansiva e aperta, […] e favorisca così la risposta positiva di tutti coloro ai quali Gesù offre la sua amicizia».

Secondo papa Francesco la pastorale in una prospettiva missionaria esige la rinuncia all’argomento: “si è sempre fatto così”: «Invito tutti ad essere audaci e creativi in questo compito di ripensare gli obiettivi, le strutture, lo stile e i metodi evangelizzatori delle proprie comunità. Una individuazione dei fini senza un’adeguata ricerca comunitaria dei mezzi per raggiungerli è condannata a tradursi in mera fantasia. Esorto tutti ad applicare con generosità e coraggio gli orientamenti di questo documento, senza divieti né paure. L’im-portante è non camminare da soli, contare sempre sui fratelli e specialmente sulla guida dei Vescovi, in un saggio e realistico discernimento pastorale».

Visita ad limina a Roma

I membri della CVS si recheranno in visita ad limina a Roma dal 20 al 22 febbraio 2014. La visita alle tombe degli apostoli Pietro e Paolo sarà legata a incontri con il Santo Padre e la Curia romana. Questi incontri vertono su questioni pastorali, ecclesiali e sociali, di cui i vescovi e la Curia sono preoccupati. Il ventaglio dei temi da affrontare è molto ampio. Alcuni esempi: relazioni Chiesa-Stato, trasmissione della fede, liturgia, beatificazioni e canonizzazioni, ruolo dei laici, preti e vescovi, ecumenismo e nuova evangelizzazione.

Preparazione del Sinodo dei vescovi

Papa Francesco ha convocato dal 5 al 19 ottobre 2014 la terza assemblea generale straordinaria del Sinodo dei vescovi. Il tema di questo incontro è “Le sfide pastorali della famiglia nel contesto dell’evangelizzazione”. I lavori preparatori sono attualmente in corso in tutte le diocesi e in tutte le conferenze episcopali del mondo. Punto di partenza di questo lavoro è il documento preparatorio elaborato dal Segretariato del Sinodo, documento che contiene un questionario esaustivo per i vescovi. I vescovi svizzeri hanno promosso ampie consultazioni nelle loro diocesi, al fine di rispondere a questo questionario. Quale complemento alle domande che mirano soprattutto a fissare lo status quaestionis e con l’accordo del presidente della CVS mons. Markus Büchel, l’Istituto di sociologia pastorale di San Gallo ha pubblicato online un sondaggio per conoscere i punti di vista e le aspettative dei partecipanti. Sia il documento preparatorio che il suo questionario online hanno suscitato una fervida attenzione nel pubblico. La consultazione prosegue fino alla fine del 2013. Il dipartimento C della CVS, responsabile delle questioni pastorali, sostenuto dal segretariato della Commissione pastorale, raccoglierà i risultati della consultazione in vista della trasmissione degli stessi al segretariato del Sinodo dei vescovi.

Nuova traduzione della Bibbia liturgica

La nuova traduzione francese della Bibbia per la liturgia, redatta sotto l’egida della “Commissione episcopale francofona per le traduzioni liturgiche” (CEFTL), è stata presentata alla fine di novembre a Parigi. Essa è il risultato di 18 anni di lavoro da parte di oltre 70 specialisti e con la consultazione di tutti gli episcopati dei paesi francofoni. Questa traduzione sarà seguita per l’impiego nella liturgia, probabilmente all’inizio del 2016, dalla pubblicazione del nuovo Messale romano. Con la preoccupazione di un perfezionamento e di maggiore fedeltà al testo originale, l’ultima domanda del “Padre Nostro” è stata modificata. “Ne nous soumets pas à la tentation” diverrà “Ne nous laisse pas entrer en tentation”.

Nuova ripartizione dei dicasteri

I cambiamenti personali in seno alla CVS hanno reso necessaria una nuova ripartizione dei dicasteri. Nel corso dell’assemblea questi cambiamenti non sono ancora stati adottati. Mons. Felix Gmür assume la Commissione di esperti “Abusi sessuali nel quadro della pastorale” come pure la direzione del dipartimento D “Chiesa-Mondo”. Il responsabile della pastorale giovanile a livello francofono sarà il vescovo ausiliare mons. Alain de Raemy, che presiederà pure il Consiglio dei giovani. Il vescovo dei giovani per la parte germanofona resta mons. Marian Eleganti, che assume del resto il dicastero “Cappellanie specializzate”, con l’eccezione del settore militare. Il vescovo ausiliare mons. Denis Theurillat accompagnerà il Consiglio delle donne. Mons. Pier Giacomo Grampa continuerà a dirigere ad interim il dicastero “Dialogo interreligioso” anche dopo il suo ritiro.

Istituzione della Commissione pastorale

La CVS ha approvato gli statuti della nuova Commissione pastorale. Essa sostituisce la Commissione di pianificazione pastorale, che è stata sciolta. Sono stati nominati i membri di questa nuova commissione:

  • il vicario generale Richard Lehner, per la Conferenza degli ordinari germanofoni (DOK);
  • il vicario episcopale Jean-Jacques Theurillat, per la Conferenza degli ordinari romandi;
  • il vicario generale Bernard Broccard, per la diocesi di Sion;
  • il signor Odo Camponovo, per la diocesi di Basilea;
  • il canonico Christoph Casetti, per la diocesi di Coira;
  • il signor Franz Kreissi, per la diocesi di San Gallo;
  • don Paolo Solari, per la diocesi di Lugano;
  • la signora Myriam Stocker, per la diocesi di Losanna, Ginevra e Friborgo;
  • il direttore nazionale di Migratio, signor Samuel Behloul;
  • il signor Rudolf Vögele, per il vicariato generale di Zurigo/Glarona (con voto consultivo);
  • il segretario esecutivo della Commissione pastorale, signor Arnd Bünker (con voto consultivo);
  • un membro proposto dalla Conferenza centrale cattolico-romana RKZ (con voto consultivo).

In breve

  • I vescovi hanno posto l’anno 2014 sotto il tema “Uniti nella fede”, nel quadro del giubileo per il 50° anniversario del Concilio Vaticano II. Pubblicheranno per la prima domenica di Quaresima, il 9 marzo 2014, una lettera pastorale sulla Chiesa quale sacramento.

Incontri

  • L’assemblea dei vescovi ha accolto il direttore uscente di Sacrificio Quaresimale, signor Antonio Hautle. I vescovi hanno evocato con lui i tredici anni trascorsi alla direzione dell’opera di aiuto e l’hanno ringraziato per il suo lavoro efficace ed energico.
  • I vescovi hanno avuto un colloquio con il signor Walter Weibel, teologo ed ex-segretario regionale della Conferenza dei direttori per l’istruzione pubblica della Svizzera nord-occidentale, a proposito del piano di studi 21 e del settore “etica, religioni e società”.

Nomine

La CVS ha nominato:

  • il signor Giorgio Prestele, Zurigo, quale presidente della Commissione di esperti “Abusi sessuali nel quadro della pastorale”;
  • il signor Jacques Nouffer, dr in psicologia, Parigi/Nidau BE, quale membro della Commissione di esperti “Abusi sessuali nel quadro della pastorale”;
  • il signor Marcel Notter, Aarau, quale presidente della Commissione di pianificazione e di finanziamento di Migratio.

Lugano, 4 dicembre 2013

Walter Müller, delegato all’informazione