SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | Comunicato stampa | 03.04.2020

Collette interdiocesane obbligatorie fino alla fine di maggio 2020

Disposizioni della CVS per metodi di raccolta alternativi in tempo di coronavirus

 

Colletta prevista per la Domenica delle Palme (5.4.2020) per Sacrificio Quaresimale

Ci sono tre possibilità:

a) Invito nel bollettino parrocchiale, su internet o in qualche altra forma appropriata: si prega di versare la donazione direttamente a Sacrificio Quaresimale:

  1. per la Svizzera francese: Action de Carême – Œuvre d’entraide catholique suisse, Segretariato romando, Av. de Grammont 7, 1007 Losanna: CCP 10-15955-7, IBAN: CH31 0900 0000 1001 5955 7, menzione “Action de Carême”;
    1. per la Svizzera tedesca: Fastenopfer - Katholisches Hilfswerk Schweiz, Hauptsitz, Alpenquai 4, 6005 Lucerna: CCP 60-19191-7, IBAN CH16 0900 0000 6001 9191 7, menzione “Fastenopfer 2020”;
    2. per la Svizzera italiana: Sacrificio Quaresimale, Via Cantonale 2A, casella postale 6350, 6901 Lugano: CCP 60-19191-7, IBAN: CH16 0900 0000 6001 9191 7, menzione “Sacrificio Quaresimale 2020”.

b) Il parroco o i responsabili parrocchiali chiedono al Consiglio parrocchiale di essere generoso nel versamento del contributo a Sacrificio Quaresimale.

c) Il parroco o i responsabili parrocchiali trovano altri modi creativi per raccogliere la colletta nel corso dell’anno.

 

Colletta della Settimana Santa (6-10.4.2020) per i cristiani in Terra Santa

Ci sono tre possibilità [1]:

a) Invito nel bollettino parrocchiale, su internet o in qualche altra forma appropriata: si prega di fare la donazione direttamente all’Associazione svizzera di Terra Santa, Winkelriedstrasse 36, casella postale 3141, 6002 Lucerna: CCP 90-393-0, IBAN CH78 0900 0000 0000 0393 0, BIC POFICHBEXXX, menzione “Colletta Settimana Santa 2020”.

Nota: alcune diocesi richiedono che tutti i pagamenti pervengano sul conto della diocesi (cancelleria), con l’indicazione del destinatario, e forniscono le polizze per i pagamenti.

b) Il parroco o i responsabili parrocchiali chiedono al Consiglio parrocchiale di essere generoso nel versamento del contributo a favore dei cristiani di Terra Santa.

c) Le parrocchie pagano l’equivalente della colletta dello scorso anno e organizzano la colletta 2020 quando le comunità potranno riunirsi nuovamente.

 

Colletta prevista per la domenica 24.5.2020, Domenica dei media, per il lavoro della Chiesa nei media

Ci sono tre possibilità:

a) Invito nel bollettino parrocchiale, su internet o in qualche altra forma appropriata: si prega di fare la donazione direttamente alla Domenica dei media della Chiesa cattolica: Banca Raiffeisen Sense-Oberland, Dorfplatz 7, 1735 Giffers, conto Domenica dei media, IBAN CH34 8080 8002 9922 2163 9, menzione “Domenica dei media 2020”.

Nota: alcune diocesi richiedono che tutti i pagamenti pervengano sul conto della diocesi (cancelleria), con l’indicazione del destinatario, e forniscono le polizze per i pagamenti.

b) Il parroco o i responsabili parrocchiali chiedono al Consiglio parrocchiale di versare un contributo straordinario per sostenere finanziariamente il lavoro dei media nella Chiesa, in particolare i tre centri mediatici cattolici regionali.

c) Le parrocchie pagano l’equivalente della colletta dello scorso anno e organizzano la colletta 2020 quando le comunità potranno riunirsi nuovamente.

Le direttive delle diocesi che completano queste Raccomandazioni (p. es. concernenti le collette diocesane) devono pure essere rispettate.

 

Friburgo, 3 aprile 2020

  

Erwin Tanner-Tiziani
Segretario generale

Conferenza dei Vescovi svizzeri
Rue des Alpes 6, case postale 278
1701 Fribourg
Tel. +41 26 510 15 15
www.ivescovi.ch

  

[1] Si segnala che, a livello della Chiesa universale, Papa Francesco vede con favore la proposta della Congregazione per le Chiese orientali di effettuare la colletta la domenica 13.9.2020 (vedi comunicato stampa della Congregazione, Bollettino della Sala Stampa della Santa Sede del 2.4.2020). Tuttavia, questa data corrisponde in Svizzera alla Festa Federale di Ringraziamento: la data si rivela dunque inappropriata.