SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 07.12.2017

Assemblée de la Conférence des évêques suisses (CES) à Engelberg



Giustizia e Pace | 01.12.2017

Commissione nazionale Giustizia e Pace, Servizio dei gesuiti per i rifugiati Svizzera (JRS), Comunità di SantʼEgidio Svizzera



22.11.2017

Réponse des Eglise reconnues de droit public (FEPS-CES-RKZ-CKK) à la procédure de consultation concernant le Projet fiscal 17


Tutti i documenti

Photo : Giornale del Popolo

SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | Comunicato stampa | 10.03.2016

Giornate Mondiali della Gioventù a Cracovia e a Sciaffusa

Assemblea de la Conferenza dei Vescovi svizzeri a Lugano

La CVS si è riunita dal 7 al 9 marzo 2016 presso la Casa Santa Birgitta a Lugano per la sua 311ª assemblea ordinaria. La seduta è stata posta per la prima volta sotto la direzione del suo nuovo presidente, mons. Charles Morerod.

Le 31e Giornate Mondiali della Gioventù (GMG) avranno luogo dal 26 al 31 luglio 2016 a Cracovia. Questo incontro internazionale della gioventù di svolge ogni 2 o 3 anni, in estate, su invito del papa in un luogo in cui convengono giovani dal mondo intero. Il tema delle GMG 2016 è tratto dalle Beatitudini secondo il Vangelo di San Matteo: “Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia” (Mt 5,7). Secondo lo stato attuale dei preparativi, più di 1'500 giovani della Svizzera si recheranno a Cracovia. La delegazione della Svizzera tedesca, romanda e italiana sarà accompagnata dai vescovi Marian Eleganti, Alain de Raemy e Valerio Lazzeri.

Delle “Giornate Mondiali della Gioventù per la Svizzera tedesca” avranno, invece, luogo dall’8 al 10 aprile 2016 a Sciaffusa. Questo incontro di 3 giorni costituisce, da una parte, una preparazione per coloro che si recheranno a Cracovia durante l’estate e, d’altra parte, sostituirà le GMG di Cracovia per coloro che non vi ci si potranno recare. Incontri simili si svolgeranno il 16 aprile a Vevey per i francofoni e il 19 aprile a Lugano per gli italofoni.

Altre info: www.pastoralegiovanile.ch e www.krakow2016.com.

 

Sì all’essere umano, no alla diagnosi preimpianto

In seguito alla revisione della Costituzione federale del 2015, la popolazione svizzera dovrà pronunciarsi il prossimo 5 giugno, in occasione di una votazione popolare, sulla revisione della Legge sulla procreazione medicalmente assistita. Secondo le nuove disposizioni, le condizioni per ottenere l’autorizzazione a una diagnosi preimpianto (DPI) devono essere regolate. I vescovi sono dell’avviso che le disposizioni di questo progetto di legge non rispettino la dignità inalterabile dell’essere umano. Per questo motivo essi respingono questa modifica della Legge sulla procreazione medicalmente assistita. In vista della votazione, la Commissione di bioetica della CVS pubblicherà una presa di posizione dettagliata su questo tema.

 

In breve

  • La CVS parteciperà il 19 e 20 aprile 2016 a una giornata di studio preparata dal Gruppo di lavoro “Islam” su “Il Corano, la sua interpretazione e le sue sfide”.
  • La Commissione di bioetica organizzerà il 31 ottobre 2016 a Zurigo una giornata d’incontro sul tema del trapianto d’organi, durante la quale saranno affrontati questioni tecniche e temi etici.

 

Incontri

  • Il nunzio apostolico in Svizzera, l’arcivescovo Thomas Edward Gullickson, è stato invitato all’assemblea della CVS. Era accompagnato dal segretario della nunziatura, mons. Mario Codamo. La sua visita costituisce un’occasione propizia per uno scambio di opinioni, franco e personale. In particolare ci si è focalizzati sui punti di vista espressi dal nunzio a proposito della situazione della Chiesa cattolica, riportati in questi ultimi mesi da media ecclesiali e laicali, che hanno suscitato parecchie reazioni nell’opinione pubblica.
  • I vescovi hanno accolto una delegazione dell’Istituto di Sociologia Pastorale (SPI), formata dal presidente del consiglio di amministrazione, Raphael Kühne, e dal direttore, Arnd Bünker. L’incontro ha avuto per tema principale la valutazione dei due sondaggi realizzati in Svizzera per la preparazione del Sinodo dei vescovi a Roma nel 2014 e nel 2015. I vescovi ringraziano l’SPI per la partecipazione alla realizzazione di questo sondaggio, in collaborazione con il Segretariato e il Servizio di comunicazione della CVS.

 

Nomine

  • Sandro Iseppi, assistente pastorale a Versoix (GE), quale membro della delegazione cattolico-romana nella Comunità di lavoro delle Chiese cristiane in Svizzera (CLCC).
  • Stephan Leimgruber, Dr. theol., padre spirituale del Seminario S. Beat e dei teologi laici in fase d’inserimento professionale nella Chiesa a Lucerna, come pure il canonico Giovanni Polito CRSM, cappellano all’Università di Losanna e alla Scuola politecnica federale di Losanna, quali membri del Gruppo di lavoro “Islam”.

 

Lugano, 9 marzo 2016

 

Walter Müller, delegato stampa della CVS