SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 05.07.2017

Sinodo dei giovani 2018



SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 28.06.2017

Conférence des évêques suisses CES - Fédération des Églises protestantes de Suisse FEPS - Conférence des Églises réformées de Suisse romande CER - Église catholique-chrétienne de Suisse ECS


SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 01.06.2017

Assemblée de la Conférence des évêques suisses (CES) à Einsiedeln



Tutti i documenti

SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | Comunicato stampa | 04.03.2010

287ª Assemblea ordinaria, Lugano, 1–3 marzo

La CVS ha tenuto la sua 287ª assemblea ordinaria presso la casa Santa Birgitta a Lugano dall’1 al 3 marzo 2010.

Tra i temi principali trattati:

Nuovo presidente e nuovo membro della CVS
L’assemblea è stata diretta per la prima volta dal suo nuovo presidente mons. Norbert Brunner. A nome dell’assemblea egli ha ringraziato il presidente uscente mons. Kurt Koch per i grandi servizi resi in questo incarico. I membri della CVS hanno rivolto il loro benvenuto a mons. Marian Eleganti, nuovo vescovo ausiliare di Coira. È stata adattata la ripartizione dei dicasteri tra i membri della CVS. Mons. Theurillat consegna il dicastero “gioventù” a mons. Eleganti. La nuova ripartizione è consultabile sul sito internet della CVS ( www.sbk-ces-cvs.ch)
 

Aiuto tra le Chiese
I terremoti ad Haiti ed in Cile interpellano la generosità delle persone del mondo intero. I cristiani esprimono la loro solidarietà innanzitutto con la preghiera, per ricordare che Dio è la fonte di ogni speranza. Ma è pure richiesta la solidarietà materiale. I vescovi ringraziano le molte persone che si sono impegnate generosamente per alleviare i disagi di Haiti, in particolare i donatori delle opere di aiuto dei vescovi svizzeri. Dopo i primi aiuti alla popolazione con i soccorsi d’urgenza, si tratta ora di rimettere in piedi le infrastrutture della Chiesa cattolica, affinché essa possa di nuovo operare al servizio dei cattolici e di tutta la popolazione. I vescovi svizzeri hanno deciso di dedicare il ricavato della colletta del Corpus Domini all’opera di ricostruzione della Chiesa cattolica ad Haiti.

Inquietudine per i cristiani in Irak
I vescovi si sono informati con grande preoccupazione a proposito della difficile situazione dei cristiani in Irak. Massacri sistematici hanno quale obiettivo quello di scacciare i cristiani dal paese. Un anno dopo il rapimento e l’assassinio del suo predecessore, l’arcivescovo Paulos Faraj Rahho, il nuovo arcivescovo caldeo di Mossul, Emil Shimoun Nona, ha sollecitato in una lettera commovente il Primo ministro iracheno Nuri el Maliki a preoccuparsi della protezione delle minoranze religiose. Solo nel corso delle due ultime settimane altri nove cristiani sono stati uccisi a Mossul durante degli attentati. I vescovi svizzeri condividono l’inquietudine a proposito della violenza contro i cristiani e le altre minoranze in Irak. Fanno appello a tutte le forze in campo ad impegnarsi per il rispetto delle minoranze del paese e a garantirlo in maniera effettiva. Si appellano inoltre ai cristiani in Svizzera affinché preghino per la pace in Irak.

In contatto con i cristiani d’Egitto
In Egitto, come in India, in Nigeria e in altri paesi, i cristiani sono pure minacciati. Non bisogna dimenticare l’attentato durante la festività del Natale copto, lo scorso 7 gennaio a Naq Hammadi, che è costato la vita a sette persone. In Svizzera, l’Abbazia di S. Maurice mantiene contatti particolari con la Chiesa copta in Egitto. In effetti, l’abbazia, che festeggerà ben presto i suoi 1´500 anni, è stata fondata sui sepolcri dei martiri della Legione tebana. L’abbazia è debitrice, del resto, del suo nome al più celebre di questi martiri, Maurizio. In Egitto, nella regione di origine della Legione tebana, i copti sono in procinto di erigere una chiesa dedicata ai martiri seppelliti a S. Maurice. L’abbazia di S. Maurice consegnerà per questa occasione delle reliquie della Legione tebana.

In breve
• I vescovi svizzeri hanno preso atto della procedura di consultazione a proposito della revisione del codice penale e del codice penale militare sulla questione dell’aiuto al suicidio. Essi appoggiano in pieno la presa di posizione degli esperti della Commissione di bioetica della CVS (vedi sito CVS) e si pronunciano per la proibizione dell’aiuto organizzato al suicidio.
• La CVS ha approvato il regolamento per il co-finanziamento del contratto tra la CVS, Sacrificio Quaresimale e la Conferenza centrale cattolico–romana (RKZ). Esso entrerà in vigore a partire dal 1° gennaio 2011 dopo l’approvazione del contratto da parte dei tre contraenti.

Incontri
• Come d’abitudine, il Nunzio apostolico in Svizzera, mons. Francesco Canalini, ha reso visita all’assemblea dei vescovi per uno scambio sulle questioni attuali e per un incontro amichevole. Era accompagnato dal Segretario della nunziatura, mons. Seamus Patrick Horgan.
• Il prof. Libero Gerosa, presidente della Commissione di esperti “Chiesa–Stato” della CVS, ha presentato personalmente ai vescovi il rapporto intermedio della sua commissione sulle relazioni Chiesa e Stato.

Nomine
• P. Tobias Karcher SJ, direttore della Maison Lasalle a Bad Schönbrunn, è stato nominato membro della Commissione Giustizia e Pace.
• Pius Segmüller, Consigliere nazionale di Lucerna, e Barbara Claudia Biedermann, dottoressa in medicina e docente privata di Basilea, sono stati nominati membri della Commissione di bioetica.
• Clara Schneider, incaricata dell’informazione della Chiesa cantonale di Argovia, è stata nominata nella Commissione per la comunicazione e i media.

Lugano, 3 marzo 2010

Walter Müller
incaricato dell’informazione