SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 31.07.2017

Videomessaggio per il 1° agosto per l’inizio del pellegrinaggio a Flüeli Ranft


SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 05.07.2017

Sinodo dei giovani 2018



SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 28.06.2017

Conférence des évêques suisses CES - Fédération des Églises protestantes de Suisse FEPS - Conférence des Églises réformées de Suisse romande CER - Église catholique-chrétienne de Suisse ECS


SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 01.06.2017

Assemblée de la Conférence des évêques suisses (CES) à Einsiedeln


Tutti i documenti

SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | Comunicato stampa | 07.12.2006

274ª Assemblea ordinaria, Wislikofen, diocesi di Basilea 4 - 6 dicembre 2006

La 274ª Assemblea ordinaria della Conferenza dei Vescovi svizzeri (CVS) si è svolta dal 4 al 6 dicembre alla Prevostura di Wislikofen, nel Canton Argovia. Questi i punti principali che sono stati trattati:

Visita ad limina
I membri della CVS si sono recati a Roma dal 7 al 9 novembre 2006. Con questo viaggio, essi hanno completato la loro visita “ad limina” che non aveva potuto essere conclusa nel febbraio 2005 a causa della malattia del papa Giovanni Paolo II. Solitamente, in occasione della visita “ad limina” quinquennale i Vescovi hanno incontri separati nei diversi dicasteri del Vaticano; ma per la conclusione della visita interrotta l’anno scorso, il papa Benedetto XVI ha auspicato una nuova procedura: il Santo Padre ed i responsabili delle diverse congregazioni e consigli del Vaticano si sono così incontrati insieme con i Vescovi svizzeri in occasione di una sessione comune di tre giorni.

Al termine della sua omelia in occasione della celebrazione eucaristica iniziale e nei due altri discorsi, il papa Benedetto XVI ha dato in modo magistrale degli impulsi importanti ai partecipanti. Diversi temi tratti dai “rapporti ad limina” del 2005 e già affrontati negli incontri con i dicasteri del Vaticano sono stati dibattuti nel corso delle discussioni comuni, in uno spirito di scambio di idee. Ciascuno dei temi è stato presentato con un’introduzione da parte del responsabile del dossier in seno alla CVS e dal suo omologo romano. In seguito a ciò la discussione è stata aperta liberamente. I temi trattati sono stati indicati in un comunicato stampa comune, diffuso alla fine della visita ad limina. L’incontro ha portato a scambi aperti e fruttuosi, nel corso dei quali la comprensione vicendevole ha potuto essere approfondita. Un accordo unanime è stato trovato sulle questioni importanti.

Euro 2008
La CVS ha incaricato la Commissione per la pastorale del turismo, dei divertimenti e dei pellegrinaggi del coordinamento pastorale in occasione di Euro 2008. Essa, in accordo con la Commissione “Cultura e turismo” della Federazione delle Chiese protestanti in Svizzera (FCPS), ha preso contatto con il Comitato d’organizzazione di Euro 2008, situato a Nyon, in vista di possibili collaborazioni nel quadro del campionato europeo di calcio. L’offerta ha come obiettivo, in primo luogo, l’aiuto e l’accompagnamento delle squadre in competizione. I Vescovi auspicano di poter offrire agli organizzatori ed ai membri delle squadre qualificate diversi servizi, come spazi di silenzio e raccoglimento, tempi di meditazione e celebrazioni eucaristiche per i calciatori provenienti da paesi cattolici. Si tratta pure di indicare persone di contatto con le Chiese e le comunità ecclesiali.

ForModula
La CVS ha deciso di fissare le basi in vista dell’introduzione a partire dal 1° gennaio 2009 di un sistema di formazione modulare “ForModula” che dovrebbe permettere l’accesso alle professioni nella Chiesa. Gli istituti di formazione sul piano cantonale, diocesano e per regione linguistica saranno invitati a stabilire dei moduli ben definiti ed obbligatori per i loro program-mi di formazione. Questo sistema modulare riguarderà innanzitutto i cate-chisti, gli animatori e le animatrici della gioventù, gli animatori ed animatrici pastorali e della catechesi. ForModula ha lo scopo di rendere la formazione ecclesiale più flessibile e più trasparente. Il riconoscimento mutuo delle formazioni complete o parziali sarà migliorato dal fatto che le competenze saranno affini. Affinché questo sistema possa funzionare e possa estendersi in futuro anche ad altre professioni ecclesiali è necessaria la creazione di un coordinamento professionale, che da parte sua deve essere istituito. Prima dell’introduzione definitiva di “ForModula” i Vescovi approfondiranno ancora i diversi aspetti del progetto e continueranno le consultazioni in corso a proposito del finanziamento. La CVS esprime la propria ricono-scenza al gruppo elaboratore del progetto per l’importante lavoro svolto.

Nomine
• La CVS ha nominato membri della propria Commissione teologica p. Philippe Lefebvre op, professore di Antico Testamento all’Università di Friborgo, e Mariano Delgado, professore di storia della Chiesa all’Università di Friborgo.
• Thomas Ruckstuhl, direttore del Salesianum di Friborgo, è il nuovo co-presidente della Commissione di dialogo cattolico–riformato della Svizzera. Sostituisce in questo incarico Rudolf Schmid, di Kriegstetten.
• P. Josef Meili SMB di Lucerna è stato nominato delegato della CVS pres-so il Comitato di direzione della settimana delle religioni 2007, lanciata dalla Comunità di lavoro interreligioso della Svizzera IRAS COTIS.

In breve
• Il Nunzio apostolico in Svizzera, mons. Francesco Canalini, ha reso una visita di cortesia ai membri della CVS, lunedì a Wieslikofen.
• La CVS ha ricevuto don Jean–Pierre Brunner, Presidente della Commis-sione “vescovi–preti”, che ha informato i Vescovi a proposito degli in-contri con le organizzazioni ZöFra, ADAMIM e “Priester in Beziehung”.
• Thomas Englberger, capo di progetto dell’Istituto svizzero di sociologia pastorale di S. Gallo, ha presentato una relazione sul sistema di formazione modulare “ForModula”.
• La 275ª assemblea ordinaria avrà luogo dal 5 al 7 marzo 2007 a Lucerna.

Berna, il 7 dicembre 2006

Walter Müller, portavoce
e delegato stampa della CVS