SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 01.06.2017

Assemblée de la Conférence des évêques suisses (CES) à Einsiedeln



SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 04.05.2017


Curia romana | 02.05.2017


COR | 24.03.2017

Communiqué à l'issue de la COR du 17.03.2017


Tutti i documenti

SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | Comunicato stampa | 07.09.2006

273ª Assemblea ordinaria Ascona (TI), 4 - 6 settembre 2006

La 273ª Assemblea ordinaria della Conferenza dei Vescovi svizzeri (CVS) si è tenuta dal 4 al 6 settembre 2006 ad Ascona su invito della “Fondazione Beato Berno” (Hotel Casa Berno). I seguenti punti principali figuravano all’ordine del giorno.

Elezione del presidio della CVS
I membri della CVS hanno proceduto all’elezione del presidio per il periodo 2007–2009. Mons. Kurt Koch, vescovo di Basilea, è stato eletto alla presidenza; mons. Norbert Brunner, vescovo di Sion, è stato designato alla vicepresidenza; mons. Bernard Genoud, vescovo di Losanna, Ginevra e Friborgo, sarà il terzo membro del presidio.

Mons. Kurt Koch, 56 anni, è membro della CVS da 10 anni e da nove ne è il vicepresidente. È attualmente responsabile dei dicasteri dell’annuncio della fede, del dialogo ecumenico e dei rapporti con le religioni non cristiane.

Mons. Norbert Brunner, 64 anni, appartiene alla CVS dal 1995. È membro del presidio dal 2001. È attualmente responsabile del dicastero della pastorale come pure della diaconia (opera d’aiuto).

Mons. Bernard Genoud, 64 anni, è membro della CVS dal 1999. È responsabile attualmente dei servizi e dei ministeri ecclesiali. Condivide pure la responsabilità del dicastero dei media.

Il presidio attuale della CVS con alla testa mons. Amédée Grab terminerà il proprio mandato il 31 dicembre 2006.

Visita “ad limina”
I membri della CVS si recheranno a Roma dal 7 al 9 novembre 2006. Saranno ricevuti dal papa Benedetto XVI per la loro visita “ad limina”. Questo incontro completa la visita che non aveva potuto essere portata a conclusione nel gennaio 2005 a causa della malattia di Giovanni Paolo II. Il papa ed i suoi collaboratori discuteranno con i vescovi svizzeri diversi temi sviluppati a quel tempo nei loro “rapporti ad limina” e parzialmente già affrontati con i dicasteri romani.

Preoccupazione per la situazione in Medio Oriente

I vescovi svizzeri seguono con inquietudine gli avvenimenti del Vicino Oriente, in particolare in Libano, in Palestina ed in Israele. Essi concedono il loro sostegno ad ogni iniziativa in favore della pace e della riconciliazione e affidano le persone duramente provate alla preghiera ed alla carità attiva dei fedeli svizzeri. La sorte dei cristiani in Medio Oriente sta particolarmente a cuore alla CVS, in quanto una delle conseguenze più gravi del conflitto è proprio l’esilio di giovani ben formati, particolarmente dei cristiani. Questo esilio compromette l’avvenire della libertà, della democrazia e dell’apertura nella società araba.

Votazione popolare per la legge sull’asilo e per la legge sugli stranieri
La CVS segue con attenzione il dibattito in corso per la campagna in vista della votazione delle leggi sull’asilo e degli stranieri. I vescovi confermano il loro rifiuto unanime dei due progetti. Ringraziano tutte le persone che si impegnano in questo senso, in vista di un trattamento degno dei richiedenti l’asilo.

Riduzione ad uso profano di chiese e centri ecclesiali
Alla vigilia della loro assemblea ad Ascona i vescovi svizzeri hanno pubblicato delle “Raccomandazioni in caso di riduzione ad uso profano di chiese e centri ecclesiali”. Questo documento intende dare dei criteri decisionali ai proprietari ed alle istituzioni coinvolte, in occasione di contrattazioni riguardanti la riduzione ad uso profano di chiese e di centri ecclesiali. Il documento, in tedesco o in francese, è disponibile sul sito internet della CVS (documento pastorale no. 13).

Nomine
La CVS ha approvato la proposta del Consiglio di amministrazione dell’Istituto svizzero di sociologia pastorale (ISP) di nominare la sua direttrice, sig.ra Judith Könemann, quale segretaria della Commissione di pianificazione pastorale (CPP). Essa assumerà l’incarico il 1° settembre 2006, sostituendo Michael Krüggeler, direttore di progetto dell’ISP.

In breve
• Il Nunzio apostolico in Svizzera, mons. Francesco Canalini, ha reso visita di cortesia ai vescovi nella giornata di lunedì ad Ascona. Era accompagnato dal suo primo segretario, mons. Rubén Dario Ruíz Mainardi.
• Il vescovo eletto e nominato di S. Gallo, mons. Markus Büchel, ha preso parte come invitato all’insieme dei lavori della 273ª assemblea ordinaria della CVS.
• I vescovi hanno pure avuto un incontro con i rappresentanti del comune, del patriziato e della parrocchia di Ascona.
• La CVS ha approvato la modifica degli statuti della propria Commissione teologica.
• La CVS ha approvato il rapporto concernente i compiti e le responsabilità della Commissione di pianificazione pastorale (CPP). Questo rapporto è stato redatto dalla CPP nel quadro della riorganizzazione in corso delle attività nelle commissioni della CVS.
• La CVS ha approvato, infine, il documento elaborato della commissione “migratio” in collaborazione con il servizio dei preti “Fidei Donum”, concernente l’accoglienza di preti provenienti dalle cosiddette regioni di reclutamento non tradizionali come pure gli elementi essenziali per il loro impegno in Svizzera.
• La 274ª Assemblea ordinaria avrà luogo a Wislikofen (AG) dal 4 al 6 dicembre 2006.

Berna, 7 settembre 2006
Walter Müller, delegato stampa